fbpx

IL PROTAGONISTA – ATTILIO CALCE: “QUELLA BATTERIA IN AZIENDA? SERVE AI DIPENDENTI…”

 

Facebooktwitterlinkedintumblrmail

VUOI RICEVERE VIA E-MAIL I PROSSIMI CONTENUTI DI RADIO IT?
mail Iscriviti alla nostra newsletter

Radio IT ha incontrato Attilio Calce, direttore generale di Logicom Italia. La sua chiacchierata con il nostro Alberto ha toccato un sacco di temi: le attività aziendali, papa Woityła, la diffidenza per il cloud, l’importanza della musica e… perché nella hall di Logicom Italia c’è una batteria.

Attilio Calce una passione viscerale per la musica 

Un’intervista davvero a ruota libera, tra due persone unite dal piacere di parlare non solo di tecnologia e di lavoro, e che ci permette di conoscere uno dei manager di rilievo dell’IT italiano.

Tra le sue viscerali passioni c’è sicuramente la musica, che Attilio confessa di ascoltare rubando il tempo del ritorno sulla strada di casa. Quanto ami la musica è raccontato dalla presenza di una batteria nella hall della sede di Logicom Italia.

“Perché sta lì?”, ha detto ad Alberto che gliene chiedeva conto. “Perché serve ai dipendenti”.

A cosa serva, lo racconta bene nel podcast. Buon ascolto!

attilio calce

 

Alcune delle domande di Radio IT ad Attilio Calce

1. Senti, inizierei questa chiacchierata da un anno, il 2005. Per avere un’idea di quanto tempo sia davvero passato ricordo insieme a te qualche evento accaduto in quei 12 mesi: l’entrata in vigore del protocollo di Kyoto, la fondazione di YouTube, la morte di papa Giovanni Paolo II. E ancora, gli attentati terroristici di Londra e l’uragano Kathrina. Mentre tutto questo succedeva, tu, Attilio, dov’eri e cosa facevi?

2. In una società sempre più “virtuale”, a maggior ragione in un settore come quello dell’IT, c’è chi prevede che il contatto umano sia destinato quasi a scomparire. Cosa ne pensi? Quale scenario prevedi? E cosa ci dice la vostra esperienza oggi come oggi?

3. Ho ancora una curiosità di scenario: oggi diversi studi tra cui quello dell’Osservatorio del Politecnico di Milano parlano di una fase ancora transitoria delle aziende italiane sul fronte tecnologico, soprattutto ciò che concerne le soluzioni Cloud. In altre parole, la sensazione è che da un lato si avverta la necessità di cambiare, dall’altra che si abbia ancora paura… perché secondo te c’è questa resistenza/diffidenza?

4. Ti lancio una sfida chiedendoti uno sforzo: dimmi che cosa fa, di cosa si occupa Logicom, in meno di 1 minuto…

5. A questo punto non posso non farti la classica domanda un po’ banale che però richiede una risposta difficile e sincera: quali sono a tuo avviso i punti di forza di Logicom Italia? Cosa ti piace pensare che la distingua? 

6. Oggi Logicom Italia vanta una sede con 500 m² di uffici e 1000 m² di magazzini: anche gestire la logistica non deve essere uno scherzo. Quanto questa di Nova Milanese assomiglia alla sede dei tuoi sogni? 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi rimanere aggiornato via e-mail?

Se inserisci nome ed e-mail in questi form,  riceverai direttamente nella tua casella i nuovi contenuti che caricheremo in RADIO IT.
Cliccando su “Invia” dichiari di aver letto e accettato l’Informativa Privacy.

Iscriviti ai canali podcast di RADIO IT