fbpx

THE CEO ADVISOR | EPISODIO 19 – “less is more”: fare meno, farlo meglio

APPROFONDIMENTI

VUOI RICEVERE VIA E-MAIL I PROSSIMI CONTENUTI DI RADIO IT?
mail Iscriviti alla nostra newsletter

15 FEBBRAIO 2021 – Nel nuovo episodio di The Ceo Advisor Primo Bonacina (amministratore unico di PBS – Primo Bonacina Services) compie un excursus nell’espressione anglosassone, “Less is more”, sempre più diffusa sia in ambito professionale sia in quello della vita personale.

Less is more: ecco perché “meno è meglio”

Alla lettera significa “meno è più”; in realtà sottintende il concetto di “meno è meglio”. Diciamo così, un elogio della sintesi. Quest’espressione è il cuore della chiacchierata di di questo episodio con Primo Bonacina. Partendo dalla sua prima apparizione, a metà del XIX secolo, e proseguendo con la sua affermazione nel minimalismo in architettura, con Primo vedremo come a tutti i livelli il richiamo a valori come semplicità, sobrietà, linearità, essenzialità, eleganza, sostanza può aggiungere qualità alla nostra vita.

E per aggiungere qualità a volte occorre saper sottrarre quantità, fare in modo che il rapporto tra qualità e quantità diventi sempre più “denso”. Come si riflette tutto ciò nella vita di un manager? La risposta nel podcast. Buon ascolto!

less is more

Less is more: ecco dove nasce l’espressione 

Buongiorno, Primo, e ben ritrovato.
Buongiorno a te e a tutti gli ascoltatori di Radio IT.

Negli ultimi tempi si è diffusa un’espressione anglosassone: “Less is more”, che letteralmente significa “meno è più” ma che in realtà sottintende il concetto di “meno è meglio”. Diciamo così, un elogio della sintesi. Quest’espressione è il cuore della nostra chiacchierata di oggi. Primo, tu sai dirci qualcosa di più su di essa? 

Questa è un’espressione adoperata inizialmente dal poeta inglese Robert Browning, nel 1855, in un monologo intitolato Andrea del Sarto (“Well, less is more, Lucrezia”) e diventata celebre grazie a uno dei massimi architetti contemporanei, il tedesco Ludwig Mies van der Rohe. “Less is more”, infatti, sintetizza la poetica di questo maestro dell’architettura: un minimalismo formale cui giungere attraverso un lavoro di sottrazione in un processo creativo di ricerca della semplicità. Come l’essenza vera della costruzione architettonica può emergere ed essere esaltata da un utilizzo di linee, colori e materiali improntato a rigore, parsimonia e coerenza, così, anche a livello esistenziale, il richiamo a valori come semplicità, sobrietà, linearità, essenzialità, eleganza, sostanza può aggiungere qualità alla nostra vita. Per aggiungere qualità, insomma, a volte occorre saper sottrarre quantità. Il rapporto qualità/quantità diventa quindi sempre più “denso”.

E poi nel podcast scoprirai …

.come applicare la filosofia “less is more” nel lavoro e nel management.

Buon ascolto!

APPROFONDIMENTI

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi rimanere aggiornato via e-mail?

Se inserisci nome ed e-mail in questi form,  riceverai direttamente nella tua casella i nuovi contenuti che caricheremo in RADIO IT. Cliccando su “Invia” dichiari di aver letto e accettato l’Informativa Privacy.

Iscriviti ai canali podcast di RADIO IT