fbpx

TECNOLOGIA – PERCHÉ TIKTOK HA TANTO SUCCESSO?

Facebooktwitterlinkedintumblrmail

VUOI RICEVERE VIA E-MAIL I PROSSIMI CONTENUTI DI RADIO IT?
mail Iscriviti alla nostra newsletter

Oggi parliamo di Tik Tok: perché ha così tanto successo?

Ad aiutarci a capirlo è Gigio Rancilio, giornalista che su Avvenire cura una rubrica – Vite Digitali – molto preziosa per orientarci nel nostro mondo, pervaso di tecnologia come mai lo è stato nella storia dell’uomo. La rubrica esce ogni venerdì, e quella di oggi – 24 gennaio 2020 – è dedicata al social più di successo del momento. 

Un successo certificato dai dati diffusi attraverso DataMediaHub da Sensemarkers, secondo i quali – come riporta Rancilio – «a novembre 2019, TikTok ha raggiunto in Italia quota 6,4 milioni di utenti unici». Un anno fa erano quattro volte di meno. I tempi di permanenza medi sono di 6 ore e 37 minuti al mese. Se calcolate che su TikTok i video durano al massimo un minuto, è facile concludere che nell’arco di un mese l’utente medio ne vede circa 396.

TikTok

Le ragioni del successo di TikTok

Questa velocità è certamente alla base del successo del social, in un tempo storico in cui fermarsi ad approfondire un contenuto per più di mezz’ora sembra diventato per sua natura impossibile. Ma Rancilio dice qualcosa in più, e lo fa affidandosi a sua volta alla testimonianza di Nico Biagianti, professionista in forza all’Eco della Stampa. 

Dice Biagianti che su TikTok «si procede per mimesi (labiale di pezzi famosi, ripetizione di balletti famosi etc.), forma di partecipazione particolarmente premiata dall’algoritmo, che propone un video a un ristretto gruppo e a seconda delle ripetizioni delle visualizzazioni e del numero dei commenti, viene considerato più o meno interessante e diventa virale o sconosciuto».

TikTok, un’utenza incredibilmente adulta

Ciò aggiunge certamente un ingrediente in più alla ricetta del successo del social, che tuttavia si completa guardando alla sua utenza. Ragazzini, diremmo più o meno tutti. E invece, no. Sempre Sensemarkers rileva che oltre il 54,7% degli utenti unici italiani ha più di 35 anni (i dati sono sempre quelli di novembre del 2019). Ma quello che è incredibile sono i margini di crescita dell’utenza adulta: +258% nella fascia d’età 25-34, + 201% in quella degli over 35. 

Poi naturalmente ci sono anche i ragazzini, con un dato curioso: non ci sono numeri per chi ha meno di 15 anni, perché per legge chi è in quella fascia non dovrebbe esservi iscritto. Eppure, Rancilio racconta di aver fatto una lezione a una classe di prima media di una scuola del centro di Milano: su 19, in 13 hanno detto di avere TikTok. Traslate la situazione su tutte le scuole medie italiane (e anche su qualche elementare), e avrete l’idea dell’utenza – a tutti gli effetti – illegale del social.

 

E poi nel podcast sentirai …

… molte considerazioni su perché quel successo deve farci riflettere, con qualche consiglio ai genitori con figli che sono su TikTok.
Buon ascolto!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi rimanere aggiornato via e-mail?

Se inserisci nome ed e-mail in questi form,  riceverai direttamente nella tua casella i nuovi contenuti che caricheremo in RADIO IT.
Cliccando su “Invia” dichiari di aver letto e accettato l’Informativa Privacy.

Iscriviti ai canali podcast di RADIO IT